Progetti / Iniziative

Ecomont sta programmando e realizzando diverse iniziative sui fronti gestionali, operativi, progettuali e organizzativi
in armonia con gli obbiettivi prefissati di una piena soddisfazione dei cittadini ed assicurando la compatibilità 
ambientale delle proprie iniziative.
Tali iniziative si fondano su principi ricerca di opportunità di continuo miglioramento della qualità dei servizi erogati,
delle prestazioni ambientali raggiunte e dei livelli di sicurezza garantiti.
In particolare Ecomont è attiva sui seguenti fronti:

  • Incremento della percentuale di raccolta differenziata.

Ecomont ha avviato nel corso del 2011 nei comuni dell'Unione Montana Centro Cadore e Cadore Longaronese Zoldo
ad eccezione del Comune di Auronzo di Cadore un nuovo metodo di gestione che prevede la raccolta del rifiuto secco
non riciclabile porta a porta; mentre tutte le frazioni riciclabili sono rimaste con raccolta stradale.
Questo nuovo metodo ha portato importanti risultati di raccolta differenziata; l'Unione Montana Centro Cadore si è
attestata al 67,7%, l'Unione Montana Longaronese Zoldo si è attestata al 77,6% pur avendo cominciato il nuovo
sistema gradualmente a partire dal mese di aprile 2011.
Si prevede per l’anno 2012 un sostanziale aumento della percentuale di raccolta differenziata: le proiezioni elaborate
portano la CMLZ a superare 85%,e la CMCC ad attestarsi attorno al 80%.

  • Miglioramento e completezza dei servizi forniti ai cittadini

Per ottimizzare i punti di raccolta e fornire all’utente la possibilità di conferire gratuitamente le varie tipologie di rifiuti
che produce in luoghi sicuri, agevoli, e funzionali, Ecomont ha provveduto alla progettazione e ampliamento dei quattro
ecocentri siti nelle tre aree di competenza (Longaronese, Zoldano e Cadore) .

Clicca qui per importanti informazioni relative alla raccolta a domicilio dei rifiuti ingombranti (progetto "in casa tua").

Ecomont ha introdotto l’informatizzazione degli ecocentri ossia un nuovo sistema con tessera magnetica per l'accesso
all'ecocentro. Ogni famiglia, attività commerciale o produttiva ha ricevuto nei mesi scorsi una “ecocard”, una tessera
collegata ad ogni relativa utenza Tarsu, per monitorare gli accessi agli ecocentri.
Potrà accedere all'ecocentro solo chi è in possesso della nuova tessera per tutte le consuete operazioni di conferimento
dei rifiuti differenziabili, ingombranti, pericolosi o risultanti dalle utenze non domestiche. In questo modo, secondo le
stime di Ecomont, sarà ulteriormente migliorata l'efficienza della gestione della raccolta rifiuti, che ha già dato
incrementi significativi con il nuovo sistema introdotto nel 2010-2011 e inoltre si potrà calcolare con esattezza la
ripartizione delle utenze per ogni comune. Il monitoraggio avrà solo uno scopo statistico e di controllo e comunque non
inciderà in alcun modo sul calcolo delle bollette Tarsu.
E’ in fase di studio un sistema premiante per incentivare l’accesso degli utenti all’ecocentro con l’obbiettivo di
aumentare e migliorare la frazione differenziata, definito “bonus green”, il rifiuto differenziato conferito da ogni singolo
cittadino verrà quantificato.

In caso di smarrimento o deterioramento della tessera se ne potrà richiedere una nuova all'Ecomont. Clicca qui per
scaricare il modulo di richiesta.

Dal mese di novembre 2012 è partita la raccolta del vetro monomateriale per le grandi utenze (ristoranti, bar, mense ecc.) nei comuni
dell'Unione Montana Centro Cadore e Cadore Longaronese Zoldo ,con l’obbiettivo di offrire un servizio puntuale
atto ad incrementare la % di raccolta differenziata e di migliorare la qualità dei materiali da avviare al recupero e al
riciclo.
Il servizio verrà eseguito “porta a porta”, con cadenza settimanale, agli esercizi commerciali interessati viene fornito un
apposito contenitore per il conferimento di bottiglie, flaconi, barattoli di vetro.

  • Prolungamento della vita residua della discarica ed adeguamento normativo

Al fine di ottenere il massimo contenimento dei costi del servizio di raccolta trasporto e smaltimento dei rifiuti urbani,
Ecomont sta analizzando tutte le possibilità per massimizzare le quantità di rifiuti inviate a riciclo e/o recupero e
diminuire le quantità inviate a smaltimento definitivo. E’ altresì obbiettivo primario recuperare nuove volumetrie in
discarica e poter adeguare la stessa alle più recenti variazioni normative.
Ecomont sta quindi di concerto con gli enti territoriali preposti valutando la possibilità di intervenire sulla discarica
esaurita riprogettandola secondo i più moderni criteri e nel più ampio rispetto ambientale.